Nasce nelle campagne della Toscana settentrionale la minestra alla Garfagnina, una saporita ricetta che ha per protagonista il farro, pregiato e antichissimo cereale fiore all’occhiello della gastronomia regionale. Una pietanza gustosa grazie alla presenza della pancetta, ma anche salutare, perché unisce il farro, leggero e disintossicante, e i fagioli borlotti, da sempre considerati la “carne dei poveri” grazie all’elevato contenuto di proteine. Va servita con una spolverata di pecorino toscano e con il pane raffermo – quello ‘sciocco’, tipico della regione –, leggermente abbrustolito in forno o su una piastra di ghisa.

Sulle tavole di Lucca, Castelnuovo, Castiglione, Piazza al Serchio e degli altri borghi della Garfagnana questa zuppa occupa un posto importante, così come gli altri piatti a base di farro: il minestrone con il preboggion, una sorta di pesto ereditato dalla vicina Liguria, a base di erbe selvatiche, pinoli, pecorino e olio extravergine; la torta di uova e ricotta, insaporita con molte spezie; la focaccia impastata con farina mista di farro, grano tenero e grano duro, profumata con salvia e rosmarino o il farro alla contadina, una fresca insalata in cui i cereali lessati vengono mescolati con erbette, grana grattugiato e pomodori rossi a pezzetti.

La minestra di farro è arrivata a noi attraverso i contadini, che ci hanno tramandato numerose ricette che fanno parte del patrimonio culinario del Belpaese: in passato le massaie la preparavano all’interno di grosse pentole di coccio, soffriggendo la pancetta con olio, aglio, cipolla e aromi, poi unendo i fagioli già lessati, il farro e facendo cuocere il tutto a lungo.

Il segreto per un’ottima zuppa è farla riposare per dieci minuti dopo la cottura: in questo modo il farro si gonfierà rendendo la pietanza più corposa.

Related Posts


Fettuccine alla boscaiola

Le fettuccine alla boscaiola sono un primo piatto da gustare in pieno autunno, perché è proprio in questa stagione che i funghi porcini, ingrediente principe di questo piatto, esplodono in tutto il loro sapore. Abbinati al pomodorino fresco e alla pancetta, danno vita ad un classico della cucina italiana le cui origini vengono fatte risalire […]

16.01.2017

Le proprietà benefiche delle lenticchie

Ricche di fibre, sali minerali e vitamine, le lenticchie sono considerate, fin dai tempi antichi, la carne dei poveri. Sono legumi appartenenti alla famiglia delle Papilionacee e la loro storia inizia molti secoli fa. Alcuni studi condotti su reperti fossili, riferiscono che le lenticchie sono il legume più antico coltivato dall’uomo. Le prime tracce della […]

27.09.2016

Comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *